Commento alla parola di Dio del giorno

20 Ott 2021, 7:30

Mercoledì 20 ottobre 2021Dal Vangelo secondo Luca (12, 39-48)In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora viene il ladro, non si lascerebbe scassinare la casa. Anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo». Allora Pietro disse: «Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti?». Il Signore rispose: «Chi è dunque l’amministratore fidato e prudente, che il padrone metterà a capo della sua servitù per dare la razione di cibo a tempo debito? Beato quel servo che il padrone, arrivando, troverà ad agire così. Davvero io vi dico che lo metterà a capo di tutti i suoi averi. Ma se quel servo dicesse in cuor suo: “Il mio padrone tarda a venire”, e cominciasse a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi, il padrone di quel servo arriverà un giorno in cui non se l’aspetta e a un’ora che non sa, lo punirà severamente e gli infliggerà la sorte che meritano gli infedeli.Il servo che, conoscendo la volontà del padrone, non avrà disposto o agito secondo la sua volontà, riceverà molte percosse; quello invece che, non conoscendola, avrà fatto cose meritevoli di percosse, ne riceverà poche.A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più».Riflettiamo…Il Vangelo insiste sulla vigilanza. Chi non vigila può farsi rubare la vita. Chi non vigila sulla verità e bellezza del proprio matrimonio può farselo rubare. Chi non vigila sulla fedeltà al proprio ministero può farselo rubare. Chi non vigila sulla propria vita spirituale può farsela rubare dal maligno. È così per ogni cosa della nostra vita, ma in ultima analisi è così per la vita nella sua interezza, fino al grande ladro che è il giorno della nostra morte. Ma la cosa interessante di questo racconto sembra la domanda di Pietro: “Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti?. Che tradotto dovrebbe suonare così: è valido anche per noi che ti seguiamo, che andiamo a Messa tutte le domeniche, che diciamo le preghiere mattina e sera, che ci sforziamo di vivere secondo quello che ci hai insegnato? Basta la pratica religiosa per essere al sicuro? Gesù risponde con una parabola raccontando di un servo che ogni giorno rimane al suo posto a fare il suo lavoro, e che quando meno se l’aspetta vede tornare il padrone e lo trova intento nel suo lavoro, a differenza di quel servo che fa questo ragionamento: “Il padrone tarda a venire, e comincia a percuotere i servi e le serve, a mangiare, a bere e a ubriacarsi”. Dice Gesù: “il padrone di quel servo arriverà nel giorno in cui meno se l’aspetta e in un’ora che non sa, e lo punirà con rigore assegnandogli il posto fra gli infedeli”. Ciò che ci salva è cercare di non vivacchiare mai, e rimanere a un livello di vita sempre dignitoso, anche quando sembra che il padrone tarda, o che forse si è dimenticato di noi.Buona giornata!Up Villafranca-Mozzecane-Pnb Leggi di piùLeggi di meno
Vedi su Facebook


News

Camposcuola 2021 a Quercianella di Livorno

38 ragazzi e ragazze di prima superiore dell’Unità Pastorale di Villafranca, hanno vissuto una settimana di camposcuola, dal 24 al 31 luglio, a Quercianella di Livorno.

Gran Tour in Sicilia

Un percorso del popolo di Dio fra luoghi di spiritualità, di visite di alto interesse artistico e di momenti di preghiera e meditazione.

Eventi

ottobre 2021

“Desidero tanto che, in questo tempo che ci è dato di vivere, riconoscendo la dignità di ogni persona umana, possiamo far rinascere tra tutti un’aspirazione mondiale alla fraternità. Tra tutti: Ecco un bellissimo segreto per sognare e rendere la nostra vita una bella avventura. Nessuno può affrontare la vita in modo isolato. C’è bisogno di una comunità che ci sostenga, che ci aiuti e nella quale ci aiutiamo a vicenda a guardare avanti. Com’è importante sognare insieme!”

— Dalla Fratelli tutti (Nr 8) di Papa Francesco
Torna su
X